Piatti, piatti, ciotole e posate per bambini

Il momento in cui un bambino entra nell’età in cui impara a mangiare in modo autonomo è cruciale. Questo dimostra che il bambino ha appena superato la fase in cui è completamente dipendente da noi e sta imparando la sua prima abilità seria. Molti genitori vorrebbero prepararsi adeguatamente a questo momento, in modo da facilitare questo processo a loro stessi e al loro bambino. Le stoviglie appositamente preparate per i bambini aiutano e permettono a tutta la famiglia di vivere questo momento in modo confortevole.

Quali stoviglie scegliere per il neonato?

Le stoviglie per neonati devono soddisfare diversi criteri di sicurezza basilari:

  • devono essere realizzare in materiale robusto e infrangibile: Il bambù, l’acciaio inossidabile e la plastica sono ottimi esempi. Se decidete di scegliere piatti in melamina per bambini, ricordate che non dovete riscaldarli nel forno a microonde.
  • Se si decidono piatti di plastica per bambini, non devono contenere bifosfenolo A, ossia BPA. Si tratta di una sostanza chimica utilizzata nella produzione di accessori in plastica, che ha un effetto nocivo sul sistema ormonale umano e ha proprietà cancerogene
  • un set di piatti per bambini deve avere tutti gli angoli arrotondati. I bambini fanno un sacco di movimenti imprevedibili, che possono finire molto male se ci aggiungiamo degli oggetti affilati.

Gli accessori necessari per i bambini che stanno imparando a mangiare sono una ciotola, un piatto e un cucchiaio abbinati. La scelta giusta farà sì che l’apprendimento si svolga senza intoppi e, soprattutto, in un’atmosfera calorosa e tranquilla. Forse questo renderà il vostro bambino più desideroso di imparare nuovi gusti in futuro.

Quale cucchiaio è il migliore per nutrire i neonati?

Il primo cucchiaino deve incoraggiare il bambino ad usarlo e ad adattarsi alla sua anatomia. Non deve avere un manico troppo lungo, perché il bambino non sarà in grado di coordinare la sua mano con un cucchiaio del genere. Inoltre, deve essere abbastanza profondo, in modo che l’intero contenuto non cada fuori dal piatto nel percorso verso la bocca. Allo stesso tempo, quando si sceglie la profondità di un cucchiaio per l’allattamento, bisogna ricordare che i bambini hanno una grandezza della bocca inferiore a quella di un adulto, quindi comprare un cucchiaio normale non è consigliabile, siccome un bambino non lo metterà comunque in bocca per intero.

Un cucchiaio per un neonato deve essere ergonomico, corto e arrotondato in modo da non rappresentare un pericolo per gli occhi. Il cucchiaio dovrebbe essere realizzato in un materiale leggero. È bene che attiri la vista del bambino con il suo colore o il suo design, incoraggiandolo così a mangiare da solo. Ad esempio, esistono in commercio cucchiai che cambiano colore a seconda della temperatura del cibo; Da un lato proteggono il genitore dal dare cibo troppo caldo al bambino e dall’altro attirano l’attenzione del bambino sul contenuto del piatto.

Piattini per neonati – cosa scegliere e cosa evitare?

I piattini per bimbi sono un argomento vastissimo. A seconda dell’età del bambino e delle competenze già acquisite, possiamo scegliere le ciotole giuste per i bambini. Particolarmente degne di nota sono le ciotole per bambini con ventose, grazie alle quali, indipendentemente dalle manovre dei bambini, le ciotole rimangono stabili. Quando un bambino passa da una dieta liquida ad alimenti solidi, è necessario aggiungere un piatto per bimbi. Come per le ciotole, c’è anche un piatto per bambini con ventosa. Questi piatti per bambini sono ottimi per cominciare, ma quando un bambino acquisisce delle abilità e il suo movimento diventa più coordinato, i piatti per bambini con il fondo antiscivolo funzionano meglio.

Proteggono ancora il contenuto dalle fuoriuscite, ma simulano in modo più naturale un piatto sul tavolo, quindi insegnano al bambino a stare attento e a prepararsi per l’inizio con dei piatti veri. Quando si sceglie un piatto con una ventosa per bambini o un rivestimento antiscivolo, bisogna verificare, innanzitutto, che non si attacchi troppo al fondo perché questo può rendere difficile per noi dare da mangiare al bambino e pulire i piattini dopo un pasto. Per i bambini più grandi consigliamo un evergreen, il piatto con scomparti per neonati, che impedisce che gli ingredienti si mescolino sul piatto. È particolarmente utile per quei bambini sensibili che non mangiano nulla che sia già stato mescolato con altro.

Un set di piatti per bambini – una soluzione pratica per iniziare

Un set da tavola per bambini può essere tanto estetico come quello per adulti. Se vogliamo mantenere il nostro appartamento in uno stile particolare, un set di alimenti per bambini acquistato presto nel tempo dovrebbe aiutare. La nostra offerta include una moltitudine di bellissimi set da pranzo per i bambini, che sono di gradimento sia per i più grandi che per i più piccoli. Dominano i set a tema mondo animale, adorato dai bambini di qualche annetto, ma si può trovare anche un set da pranzo per un neonato con motivi geometrici o floreali. I piatti per i bambini più grandi sono di solito scelti in base ai loro personaggi preferiti dei cartoni.

Tuttavia, i piatti per bambini non devono solo essere belli, ma devono soprattutto aiutare il bimbo a diventare autonomo nel consumo dei pasti. È bene se abbiamo già avuto l’opportunità di controllare oggetti di diverse aziende, in modo da non dover spendere soldi per qualcosa che non andrà bene per il nostro bambino. Ricordate che sia una ciotola per un bambino che un piatto per un bambino che mangia in modo quasi indipendente devono essere lavabili in lavastoviglie, non devono contenere parti strette e difficili da lavare e devono avere una grafica che non si lava via con il resto del cibo.